Custodie ricaricabili per cuffie: quali scegliere? Info modelli, consigli e prezzi

La maggior parte degli utenti, dopo aver acquistato un paio di cuffie o auricolari, inizia a capire quale custodia gli potrà servire per proteggerle e trasportarle più facilmente. Esistono custodie di tutti i tipi, materiali, forme, dimensioni. A seconda del suo budget, del suo stile di vita, delle sue esigenze in generale, l’utente potrà optare per la custodia giusta per lui.

Se per esempio desidera una custodia funzionale ma anche allegra (ed economica) per i suoi auricolari, potrà orientarsi verso quelle in silicone. Se invece ha come massima priorità la protezione delle cuffie allora il modello rigido farà al caso suo.

Nel caso optasse per un paio di auricolari Bluetooth, le custodie ricaricabili (vendute di solito stesso insieme agli auricolari) gli permetteranno di poter ricaricare ovunque e con estrema facilità i dispositivi.

Le cuffie e gli auricolari infatti possono collegarsi ad altri dispositivi contenenti musica sia tramite cavetto che wireless tramite tecnologie (come quella Bluetooth) che consente di scambiare informazioni e dati tramite una frequenza radio a corto raggio (entro una decina di metri) tra dispositivi elettronici.

In questo modo l’utente potrà liberarsi dal “vincolo” del cavo e sarà più libero nei suoi movimenti e durante le sue telefonate. La maggior parte delle cuffie infatti possiede un microfono integrato che consente di poter ricevere ed effettuare chiamate.

Custodie ricaricabili: caratteristiche

Le custodie ricaricabili per cuffie hanno un design moderno e funzionale. Sono di solito molto piccole e hanno una forma quadrata o rettangolare con un coperchio che si apre e chiude con grande facilità.

Sono usate soprattutto per i modelli di auricolari in-ear cioè quelli che, a differenza dei modelli tradizionali di auricolari, non si appoggiano semplicemente tra il trago e l’antitrago. Ma si vanno ad inserire, tramite la parte gommosa finale del trasduttore, dentro il canale uditivo dell’utente.

Questo modello di auricolare è molto apprezzato perchè, essendo ben inserito dentro l’orecchio, non rischia di cadere ad ogni minimo movimento (come invece accade con il modello tradizionale) e dunque l’utente si sente più sereno. In particolar modo, gli auricolari in-ear wireless si indossano con estrema facilità. Permettono all’utente di camminare, muoversi, fare sport o effettuare telefonate in tutta libertà.

La caratteristica più importante delle custodie ricaricabili per cuffie è che hanno una duplice fondamentale funzione:

  • proteggono: custodiscono le cuffie (in modo da non venir perse all’interno di borse e zaini) e le tengono al sicuro da umidità, polvere e urti.
  • ricaricano: inserendo gli auricolari negli appositi vani, si ricaricheranno per poter essere di nuovo autonome per qualche ora.

Come funzionano: batteria e ricarica

Come già anticipato, le custodie ricaricabili permettono di rifornire di energia i tuoi auricolari wireless e allo stesso tempo le custodiscono. Le cuffie wireless infatti possono avere un’autonomia che varia tra le 3 e le 5 ore di ascolto di musica o di conversazione. Dopodichè hanno bisogno di ricaricarsi.

All’esterno del box di ricarica troviamo solitamente una luce LED che ci indica il livello di carica della batteria.

In questo modo, grazie al LED, sapremo sempre quanta batteria resta alle nostre cuffiette in uso e a che livello di carica sono arrivate mentre sono riposte nella custodia. Molto comodo, vero?

Ricaricare gli auricolari poi è molto semplice: basta inserirli uno per volta nella custodia “a testa in su” in modo che la parte inferiore entri in contatto con il box di ricarica e di crei l’allineamento magnetico corretto. Ci accorgeremo di aver effettuato bene oppure no l’operazione controllando il LED (se l’indicatore di carica lampeggia è tutto ok).

Potremo dunque procedere allo stesso modo con l’altro auricolare.

La custodia, infine, andrà poi ricaricata tramite un cavetto USB che andrà inserito o in un altro dispositivo carico e acceso oppure in un caricatore a muro.

Prezzi e marche

Siccome offrono queste grandi possibilità e libertà all’utente, le custodie ricaricabili, in quanto vendute assieme anche agli auricolari, possono avere un costo maggiore rispetto alle altre custodie. Ma, come abbiamo visto, è una spesa che comporta solo vantaggi!

Si possono acquistare nei negozi di elettronica oppure andando online, dove potremo trovare tutte le marche e confrontarne caratteristiche e prezzi e magari trovate pure qualche offerta o sconto speciale.

La fascia di prezzi oscilla da un minimo di 20 euro fino ad arrivare anche a 70 euro. Come marche ricordiamo Aukey, Homscam, Odec, iPosible.

Conclusioni

Le custodie ricaricabili sono un esempio di come la tecnologia sta andando avanti, rendendo più facile la vita all’uomo nelle sue attività quotidiane.

Avere la possibilità di tenere sempre con sè le proprie cuffie sempre cariche in modo da potersi ritagliare un piccolo spazio personale in mezzo al caos urbano con l’ascolto della musica preferita, non ha prezzo.

Sono l’ideale da trasportare in borsa, senza neanche accorgersi del piccolo peso in più. Gli auricolari annessi poi sono studiati per essere il più confortevoli possibile: anti-sudore e in materiali morbidi in modo da potersi adattare e modellare sulla conformazione dell’orecchio del singolo utente. Dunque che state aspettando? Le custodie ricaricabili per cuffie vi aspettano!

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
custodiepercuffie.it