Tutto sulle custodie per cuffie: cosa bisogna sapere per l’acquisto

Siete amanti della musica? Siete alla ricerca di un dispositivo che vi permetta di ascoltarla ovunque vi troviate, senza essere troppo disturbati dai rumori esterni? Allora, se non ne avete già un paio, dovreste procurarvi al più presto un paio di cuffie o di auricolari. Così potrete rilassarvi o fare sport o trascorrere il tempo sui mezzi pubblici nel migliore dei modi possibile.

Per cuffia si intende in linea generale un dispositivo munito di grossi padiglioni imbottiti e insonorizzati da mettere sulle orecchie e collegati tra loro da un supporto rigido, come se fosse un ponte. Mentre gli auricolari sono di dimensioni molto ma molto piccole (tanto da essere chiamati da alcuni “cuffiette”) e si caratterizzano per il fatto che vengono inseriti nel canale auditivo e si sorreggono tra il trago e l’antitrago. 

Una volta acquistato un paio di cuffie o auricolari, sarà bene comprare anche una custodia che consenta loro di non danneggiarsi o rovinarsi durante viaggi e spostamenti.

Esistono vari tipi di cuffie e di auricolari, vediamoli meglio assieme.

Cuffie vs auricolari

Prima di tutto, capiamo in maniera più approfondita le differenze tra cuffie e auricolari.

Gli auricolari, come abbiamo già accennato, sono molto piccoli e dunque adatti per chi fa ad esempio sport o attività fisica sia in all’aperto che in palestra. Il problema è che spesso basta un piccolo movimento per farli cadere, non riproducono in maniera ottimale i bassi e non isolano quasi per nulla dall’ambiente.

Le cuffie invece sono l’ideale per ascoltare musica o audio vario senza essere disturbati in quanto i grossi padiglioni avvolgono l’orecchio isolandolo dall’esterno. Consentono inoltre al suono di essere riprodotto in maniera più realistica e profonda. Però sono abbastanza pesanti e ingombranti e dunque non proprio comode da portare in giro.

Dunque sia le cuffie che gli auricolari presentano dei pro e dei contro. Sta a noi capire, in base alle nostre esigenze e alle nostre priorità, capire qual è il prodotto che si adatta meglio a noi.

Tipi di cuffie e auricolari

Per completare il nostro sapere sulle cuffie e sugli auricolari, dovremo conoscere i diversi tipi esistenti.

Partiamo dalle cuffie: ci sono quelle on-ear e quelle over-ear.

Le cuffie on-ear o sovraurali si caratterizzano per il fatto che non avvolgono totalmente l’orecchio ma si appoggiano. Sono abbastanza leggere e trasportabili rispetto ad altri tipi di cuffie e offrono una buona riproduzione delle frequenze basse. Ma hanno di contro il fatto di offrire uno scarso isolamento dai rumori esterni.

Le cuffie over-ear o circumaurali invece sono ottimi prodotti in quanto offrono la migliore qualità dell’audio e isolamento dall’esterno. Possono essere di forma circolare o ellittica e vanno ad avvolgere totalmente l’orecchio dell’utente. Infatti sono spesso molto grosse e abbastanza scomode da portare in giro.

Gli auricolari invece si dividono in:

  • tradizionali: si appoggiano semplicemente nell’incavo dell’orecchio.
  • in-ear o intrauricolari: offrono maggiore stabilità e isolamento rispetto alle tradizionali perchè si inseriscono all’interno del canale uditivo come se fossero dei tappi per le orecchie.

Sia gli auricolari e le cuffie possono poi essere collegate tramite cavo o in modo wireless, a seconda della preferenza o esigenza dell’utente.

Caratteristiche delle cuffie

In ultimo, è bene sapere che esistono 4 fattori da considerare quando si andrà ad acquistare un paio di cuffie e cioè:

  • la frequenza: cioè la gamma di frequenze che una cuffia è in grado di riprodurre. Viene espressa in Herz (Hz).
  • linearità in frequenza: cioè quanto è costante il livello di suono emesso. Si esprime in decibel (dB).
  • sensibilità: valore con cui viene indicata la pressione acustica in relazione alla tensione applicata.
  • impedenza: è un valore espresso in volt/ampere (ohm) ed indica la resistenza che impiegano gli auricolari sul segnale audio. Cioè, per avere un’alta qualità del suono dovremo avere anche un’alta impedenza.

Le custodie: quali scegliere

Dunque, una volta che avete capito qual è la cuffia o auricolare giusto per voi, avete effettuato l’acquisto e ne siete super soddisfatti. Ma adesso vi spetta l’ultimo compito: rimediare alle vostre cuffie una custodia ad hoc che le faccia sentire protette e al sicuro.

Quale scegliere? Ne esistono di vario tipo, prezzo, dimensione, forma, materiale. Ci sono quelle universali che vanno bene per più modelli e marche e quelle invece ideate per contenere uno specifico prodotto o modello.

La maggior parte sono realizzate con la parte esterna rigida in EVA o nylon e con la parte interna rivestita con materiale morbido in modo da attutire eventuali urti.

Un altro materiale molto utilizzato, soprattutto per le custodie degli auricolari, è il silicone.

Inoltre parecchi modelli hanno delle comode tasche reticolate interne dove poter collocare piccoli oggetti e hanno un manico, o laccetto o moschettone in modo da poter essere più facilmente appese o agganciate.

Consigli per gli acquisti

Le custodie per cuffie si possono acquistare comodamente online o nei negozi di elettronica. Sono dei prodotti economici ma veramente funzionali.

Come fascia di prezzi si oscilla tra gli 8 e i 25 euro circa e, come marche, possiamo citare DeleyCon, Mpow, Kwmobile e Procase.

Mi chiamo Roberta ed ho una grande passione per la scrittura. Ho studiato cinema e svolgo varie collaborazioni con realtà audiovisive. Sono curiosa e mi piace affrontare ogni argomento raccontandolo con semplicità e entusiasmo. Mi appassionano il mondo della tecnologia, della natura e quello della casa.

Back to top
menu
custodiepercuffie.it